QUOTA ANNUALE D’ISCRIZIONE ALL ’ALBO_SCADENZA 15 MAGGIO

21/04/2016

QUOTA ANNUALE D’ISCRIZIONE ALL’ALBO

 

entità e modalità di versamento – anno 2016

 

ti informiamo che è stata confermata anche per quest’anno la modalità di pagamento della quota d’iscrizionecome nel passato esercizio.

 

La modalità scelta, le cui ragioni sono state comunicate durante l’Assemblea ordinaria dello scorso31 marzo, sarà quella del bonifico bancario da effettuarsi sul conto corrente intestato a: Ordine degliArchitetti della Provincia di Fermo IBAN: IT 80 Y 06150 69450 CC0010047052, indicando comecausale del versamento “Nome Cognome - Quota d’iscrizione – Anno 2016” e che potrai eseguire direttamente presso la tua banca.

 

Ti specifico che l’importo da pagare è stato mantenuto invariato rispetto a quanto versato lo scorso anno ed è diversificato esclusivamente sulla base dell’età e dell’anzianità di iscrizione:

 

- gli iscritti con più di tre anni di iscrizione dovranno versare la quota piena che ammonta ad €210,00 (euro duecentodieci/00);

 

- gli iscritti con meno di tre anni di iscrizione e che, alla data del 31/12/2015, non avevano compiuto i 35 anni di età, dovranno versare la quota agevolata che ammonta ad €160,00 (euro centosessanta/00);

 

- le iscritte che sono diventate mamme nell’anno 2015 non dovranno versare alcuna quota, dovranno semplicemente inviare una autocertificazione alla Segreteria dell’Ordine allegando copiadel documento di identità.

 

La scadenza per tutti è stata anticipata al 15 maggio 2016 per motivi di gestione e la data diriferimento sarà quella del versamento.

 

La Tesoreria dell’Ordine verificati i pagamenti dei singoli iscritti sulla base dell’estratto conto fornito dalla Banca richiederà, per i morosi e per chi ha pagato dopo la scadenza del 15 maggio,  il pagamento entro il 31 luglio 2016 di una mora di importo pari ad € 30,00 (euro trenta/00), in aggiunta alla quota da pagare o pagata in ritardo  per una somma complessiva di € 240,00 (euro duecentoquaranta/00).

 

Chi eseguirà il versamento dopo la seconda scadenza del 31 luglio, dovrà corrispondere, allo scopo di ridurre l’eccessivo numero di morosità che può mettere in difficoltà un piccolo ordine come il nostro, un’ulteriore mora di importo pari ad € 50,00 (euro cinquanta/00), in aggiunta alla quota maggioratacome indicato al comma precedente, entro e non oltre il 31/12/2016 per una somma complessiva di € 290,00 (euro duecentonovanta/00).

SCHEMA ESEMPLIFICATIVO

Oltre tali tempistiche di scadenza gli iscritti inadempienti saranno sottoposti a giudizio disciplinare a norma dell’art. 50 del R.D. 23/10/1925 n.2537.